Impianti Telefonici Intercomunicanti: per essere sempre in contatto

    Siamo nel terzo millennio, quello della iper comunicazione, quello in cui possiamo con un semplice click o un facilissimo invio metterci in contatto con qualcuno che sta dall’altro capo del mondo, in tempo reale.
    Spesso però accade quasi un assurdo, qualche cosa di difficile da tollerare: che poi a distanza di qualche metro invece abbiamo difficoltà a rimanere in contatto, ad organizzare una rete di comunicazioni che sia efficace, efficiente e che “pesi” poco sul nostro conto aziendale.
    Mettere in comunicazione tanti uffici o tante camere come nel caso della reception di un hotel, tanti apparecchi telefonici spesso è più complicato che collegarsi sul pc e rintracciare quella determinata persona a milioni di km di distanza.
    Costruire impianti telefonici intercomunicanti ed adattarli con sapienza alle esigenze di una particolare impresa è da sempre uno dei core business di TS Tecnologica.
    Parlando di questo argomento avrai sicuramente ascoltato tantissimi termini, senza magari capire fino in fondo se fossero sinonimi o al contrario indicatori di soluzioni tecniche differenti: impianti telefonici intercomunicanti, centralino telefonico, centralino voip sono solo alcuni di quelli che più frequentemente si utilizzano in questo contesto.
    Proviamo allora a tratteggiarne una definizione insieme che possa iniziare a portare un po’ di chiarezza in un campo che, per i più, è pieno di foschia.
    Andiamo ad analizzare le parole che compongono “impianti telefonici intercomunicanti”, partendo dall’ultima. Intercomunicanti significa in grado di comunicare tra loro e dunque di essere tanti punti di contatto, l’uno collegato con tutti gli altri, in modo tale che da una qualsiasi postazione telefonica, se ne possa raggiungere un’altra.
    Il nostro compito, nel momento in cui ci viene richiesto un servizio di questo tipo è analizzare la situazione di partenza, vedere ad esempio la grandezza dello stabile per cui serve questo tipo di intervento, capire quante postazioni devono essere collegate, quale tipologia di rete telefonica è operante e così via.
    E come si fa a far comunicare tanti impianti telefonici tra di loro? Ecco introdotto il secondo termine “centralino telefonico” e “centralino voip”.
    Ci deve infatti sempre essere un punto di raccordo, un punto di smistamento e gestione delle varie telefonate: e qui entra in gioco proprio il centralino, che può essere inglobato in un telefono oppure in un router.


    Che differenza c’è tra un centralino ed un centralino voip?
    Senza scendere in tecnicismi troppo complessi, decidere di ricorrere ad un centralino VOIP, significa garantire alla propria rete di impianti telefonici intercomunicanti una maggiore flessibilità e anche di assestarsi su costi più bassi.
    Nel caso di un pregresso sistema di centralino telefonico non VOIP è necessario fare in modo che “vecchio” e “nuovo” possano integrarsi alla perfezione.
    Ed è proprio qui che interveniamo noi di TS diventando in primo luogo i tuoi consulenti personali: sia nel caso tu abbia la necessità di realizzare una rete di impianti telefonici intercomunicanti da zero che nel caso tu abbia la necessità di “revisionare” una situazione pregressa, la nostra consulenza lavorerà per permetterti di realizzare la migliore soluzione al costo più giusto!
    Il mondo della tecnologia però è sempre in evoluzione e allora potresti optare anche per dei telefoni IP che sfruttano questo innovativo protocollo.
    In questo caso la centralina che fa da collante e da smistatrice delle telefonate può trovarsi nel classico “scatolotto” che siamo abituati a vedere oppure in un computer che opera attraverso un software o ancora, e questa è l’ultima novità, in un cloud sulla rete!
    Potremmo dunque avere una sede a Milano e una a Palermo ma essere interni di una stessa rete di telefonici intercomunicanti, oppure rispondere direttamente dal nostro cellulare ed essere ancora in rete.
    Non porti limiti, noi ti aiutiamo a superarli!